A Genova sequestrate 6 case di appuntamenti: 5 denunce

Sgominata banda che sfruttava una decina di prostitute

A Genova una maxi operazione dei carabinieri ha portato al sequestro di 6 immobili di pregio trasformati in case di appuntamenti e alla denuncia di 5 cittadini italiani per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

A dare il via all'indagine, che ha permesso di smantellare un'organizzazione criminale capeggiata dal gestore di un bar del quartiere residenziale di Albaro, alcuni esposti presentati dai residenti negli stabili dove veniva esercitata la prostituzione.
Nell'ambito dell'operazione sono state eseguite 12 perquisizioni domiciliari e personali.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, gli indagati avrebbero gestito un giro di prostituzione in cui sarebbero state coinvolte una decina di donne di origine italiana e straniera. Il capo della banda, insieme ad altri complici, provvedeva a procacciare appartamenti di pregio e a metterli a disposizione delle prostitute includendo servizi di catering e logistici per gli spostamenti da un'abitazione all'altra.

Le giovani donne con inserzioni su vari siti web offrivano le loro prestazioni, pubblicizzando massaggi orientali in ambienti raffinati ed esclusivi. La clientela era composta quasi esclusivamente da professionisti ed imprenditori.

(fonte: Askanews)