A difesa dei mari e del Santuario dei Cetacei: l'unità della Sea Shepherd è arrivata nel porto di Loano

L'unità ha attraccato in porto verso le 13:30 dove sarà ospitata per i prossimi tre mesi.

Loano. Arrivata come da programma verso le 13:30, l'unità 'Brigitte Bardot' della Sea Shepherd, l'associazione mondiale promotrice di alcune delle più importanti campagne a difesa delle balene in Antartide o contro la pesca illegale ed indiscriminata, è attraccata nel porto di Loano.

Il trimarano “d’assalto” per la difesa dei mari, resterà ormeggiata per circa tre mesi, nei quali sarà possibile effettuare visite gratuite a bordo a partire dalla prossima settimana, e il pubblico potrà salire gratuitamente, incontrare l’equipaggio internazionale e ricevere tutte le informazioni direttamente all’infopoint adiacente all’imbarcazione, dove sarà possibile anche acquistare i gadget ufficiali.

Protagonista di un vero e proprio tour Mediterraneo, l’imbarcazione, lunga circa 35 metri e larga 14 metri, è adibita alla protezione e tutela delle riserve marine ed è stata impegnata in molte campagne dell’Associazione per la difesa dei mari e dell’habitat marino.

La tappa loanese sarà quindi occasione per fare il punto della situazione, sulla tutela del Santuario dei Cetacei e del Mar Ligure.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.