Volo dell'American Airlines in fiamme a Chicago

20 feriti ricoverati in ospedale e tanta paura.

Chicago. Venti persone sono state ricoverate con ferite lievi dopo che un aereo della American Airlines ha preso fuoco ieri pomeriggio al O'Hare International Airport di Chicago.

Timothy Sampey del Dipartimento dei Vigili del Fuoco di Chicago ha detto che le ferite sono state causate dalle discese per l'evacuazione rapida. Principalmente escoriazioni e ferite alle caviglie, come riportato da Juan Hernandez, responsabile distrettuale del Pronto Soccorso Medico.

Le fiamme sono scaturite da un guasto al motore che non è stato possibile contenere, secondo fonti federali. Pezzi del motore sono stati trovati sparsi sulla pista dell'aeroporto.

Un drammatico video all'interno dell'aereo mostrerebbe i passeggeri, comprensibilmente spaventati, gridare mentre si dirigono verso le uscite di sicurezza.

Volo dell'American Airlines in fiamme a Chicago: video #1 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

I 161 passeggeri e i nove componenti dell'equipaggio sono stati evacuati sulla pista di decollo, stando a quanto riferito da American Airlines.

I responsabili hanno detto che i vigili del fuoco sono giunti sul posto in meno di 90 secondi.

American Airlines ha informato che il suo volo 383, un Boeing 767 diretto a Miami, ha annullato il decollo a causa di un guasto meccanico relativo al motore.

L'Amministrazione Federale per l'Aviazione ha detto "i rapporti preliminari indicano un pneumatico scoppiato - e ha aggiunto - si sta investigando per determinarne le cause".

Sampey ha detto ai giornalisti che l'aeroplano ha annullato il decollo con ampio anticipo permettendo all'aereo di fermarsi sulla pista di decollo, aggiungendo che l'incendio era stato originato dal secondo motore, escluso quasi immediatamente. Fa inoltre sapere che l'aereo aveva un cospicuo quantitativo di carburante e che c'era un perdita.

Conclude Sampey dicendo che ciò sarebbe potuto essere "devastante".

Il passeggiero Gary Schiavone ha detto ai giornalisti di aver visto “una grande palla di fuoco”, e ha descritto l’evacuazione dei passeggeri un “caos organizzato”. Ha anche detto che temeva per la sua vita, pensando che l’aereo stesse per esplodere. “Venti secondi dopo saremmo stati in cielo, – conclude Schiavone – e sarebbe stata la nostra fine.

I passeggeri sono stati riportati al terminal, come riportato dalla compagnia: “Ci stiamo prendendo cura dei nostri clienti e dell’equipaggio, e stiamo organizzando i nostri passeggeri su di un altro volo per Miami nella serata.”

(fonte: ABCNews - http://abcnews.go.com/US/20-injured-american-airlines-plane-catches-fire-chicagos/story?id=43143000)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.