Situazione allarmante nel reattore nucleare di Fukushima

Radiazioni altissime nel reattore 2 della centrale. La fusione del nocciolo ha creato un buco e si registrano altissime radiazioni.

All'interno del reattore numero 2 della centrale nucleare giapponese di Fukushima Dai-ichi, danneggiata dallo tsunami del marzo 2011, i livelli di radiazione sono a ritornati a valori preoccupanti nelle ultime settimane.

Gli esperti parlano di 530 Sievert per ora, una quantità che hanno definito “inimmaginabile” e sufficiente a uccidere un essere vivente in pochi minuti (anche i robot "muoiono" in poche ore). Per avere un’idea del valore in atto si pensi che la dose di radiazioni naturale è di circa 2,4 milliSievert all’anno.

Il valore delle radiazioni è superiore addirittura rispetto a quelle che vennero registrate subito dopo lo tsunami e ora i tecnici stanno cercando di capire il motivo. Il valore massimo precedente aveva toccato i 73 Sievert per ora, in questi giorni le radiazioni sono circa 7 volte superiori a quelle del 2011.

Se la situazione lascia attoniti gli stessi tecnici della Tepco (Tokyo Electric Power Company), va detto che la notizia relativamente buona sta nel fatto che le radiazioni sono contenute all'interno del reattore, quindi non c'è alcuna rischio per la maggior parte della popolazione.

Situazione allarmante nel reattore nucleare di Fukushima: video #1 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

Recentemente sono stati inviati dei robot per cercare alcune barre di combustibile che, secondo alcune indiscrezioni, si sarebbero fuse, ma non si è riusciti perché i robot stessi sono stati distrutti dagli alti livelli di radiazioni. Al momento Tepco è riluttante a trarre conclusioni sulla situazione attuale, in quanto prima vuole avere dati più precisi.

Al di là del potenziale pericolo, la situazione complica notevolmente il piano di Tepco per smantellare il reattore nucleare.