Oroville: rientra l'allarme. Le persone evacuate posso tornare a casa

Le 200mila persone possono rientrare nelle loro case. Ma resta alto il livello d’allerta.

Le autorità americane concedono di tornare nelle loro abitazioni ai 200.000 residenti dell’area della diga di Oroville, in California, che erano stati evacuati. Mettendoli però in guardia sul fatto che devono tenersi pronti ad andarsene di nuovo se la situazione dovesse peggiorare.

Le autorità hanno rassicurato i cittadini di aver scongiurato il pericolo immediato di un guasto catastrofico che avrebbe potuto far crollare un muro d’acqua da tre piani di altezza sulle città sottostanti. Nelle ultime ore la situazione è stata tamponata, ma l’obiettivo è quello di abbassare il livello complessivo dell’acqua prima delle piogge dei prossimi giorni e del deflusso delle nevi sciolte in primavera. Un’altra tempesta è prevista tra mercoledì e giovedì.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.