Monaco: uomo accoltella passeggeri alla stazione. 3 feriti e una donna morta

Arrestato dalla polizia, è Rafik Youssef, 27 anni, cittadino tedesco. Urlava "Allahu Akbar". La procura: "Ha agito apparentemente per motivazioni islamiste".

Monaco. Verso le 5 del mattino, nella stazione ferroviaria di Grafing, cittadina a sud-est di Monaco di Baviera, un uomo armato di coltello ha aggredito alcuni passeggeri dandosi immediatamente alla fuga.

Subito arrestato dalla polizia, l'individuo è stato poi identificato come un giovane tedesco 27enne di nome Rafik Youssef. Secondo la procura, "non è originario del luogo in cui ha agito nè della zona circostante".

Dalle prime testimonianze, sarebbe emerso che l'uomo al momento delle aggressioni avrebbe urlato "Allahu Akbar" (Allah è il più grande, in arabo).

Il primo bilancio è di tre persone ferite in modo grave e una donna morta. La stazione è stata chiusa e i pubblici ministeri hanno ordinato il silenzio stampa.

A Capodanno in Germania era scattata l'allerta proprio per il rischio di un attentato terroristico a Monaco. Allora l'allarme era scattato a causa di sospetti che ci fossero "cinque o sette persone che volevano commettere attentati suicidi a Monaco" nel nome dell'Is nella stazione centrale e nella vicina località di Pasing durante la notte di Capodanno.