Francia: esplosione nella centrale nucleare di Flamanville. Fermato un reattore

Alcuni operai intossicati, ma le autorità assicurano che non c'è pericolo nucleare.

È accaduto questa mattina intorno alle ore 10:00 nella centrale nucleare di Flamanville, in Francia, nella bassa Normandia. Secondo la prefettura non c'è alcun pericolo nucleare. Intanto cinque persone sono rimaste intossicate dopo l'esplosione avvenuta nella sala macchine, dove non ci sono elementi radioattivi, precisando che un reattore della centrale è stato "spento per precauzione".

Tutto ciò accade a distanza di pochi mesi dal monito del presidente dell'Ente per la sicurezza nucleare, Pierre-Franck Chevet, che dichiarava "La situazione del nucleare in Francia è diventata molto preoccupante" a Le Figaro, in relazione ad una campagnia di controlli avviata nel 2015, dopo aver scoperto una crepa in un reattore sperimentale Epr, ad acqua pressurizzata, in costruzione in Normandia.

Secondo le autorità non c'è alcun rischio atomico e di contaminazione, e l'opera di bonifica e spegnimento dell'incendio da parte dei Vigili del Fuoco giunti sul posto è attualmente in corso.