Lutto nel mondo della cultura

Morto Umberto Eco

Nato ad Alessandria 84 anni fa è stato uno degli intellettuali italiani più famosi nel mondo.

Scrittore, docente universitario, giornalista e semiologo Umberto Eco era attento alle novità, riuscendo a cogliere ogni aspetto della realtà vissuta o conosciuta attraverso la lettura, importantissima fonte di vita per Eco.

Umberto Eco ha saputo mettere in luce i periodi più buoi, calibrando le parole e selezionando gli argomenti. Ha scritto best seller come: «Il Nome della Rosa» e «Il Pendolo di Foucault»,e, proprio un anno fa " Numero zero": un viaggio fra giornalismo e politica italiana degli anni '90.

Giovanissimo era entrato in Rai e sempre pieno di allegria, raccontava aneddoti con gli accenti e le inflessioni dialettali che amava ancora, come la sua famiglia, la sua città, la sua Italia.

Lo scorso novembre, l'ultima sua intervista, il suo saluto al mondo per un nuovo importantissimo impegno: la casa editrice "La nave di Teseo" di Elisabetta Sgarbi, di cui era il capitano.

Un'esperienza interrotta, quella della nuova casa editrice (abbracciata dopo l'allontanamento dal gruppo Mondadori-Rcs governate da Segrate) che Eco avrebbe saputo ben condurre, lasciando invece "Pape Satan Aleppe", in corso di pubblicazione.

La cultura del mondo ha perso il suo Eco.