FORTE SCOSSA DI TERREMOTO DEVASTA IL CENTRO ITALIA

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6,0 avvertito alle 3,36, nel centro Italia. L’epicentro ad Accumoli nel Reatino, ad Amatrice, e Ascoli Piceno, si registrano i danni più gravi: «Paesi che non esistono più». Ci sono vittime accertate e persone sotto le macerie che chiedono aiuto e si cerca di individuarle anche con l’ausilio delle unità cinofile. I comuni colpiti stanno predisponendo i centri di accoglienza per gli sfollati. «La situazione è critica», afferma la Protezione civile regionale. I danni sono ingenti e il bilancio delle vittime è provvisorio.

Il terremoto di oggi nell’Italia centrale «è paragonabile, per intensità, a quello dell’Aquila»: lo ha detto il capo del Dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio. È stato mobilitato l’Esercito per far fronte all’emergenza terremoto.

Riunioni sono in corso a Roma per coordinare le prime fasi delle operazioni di soccorso alle persone.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.