Anche questo è Natale

Carabinieri: in caserma scatta la rabbia

È accaduto a Genova dove due carabinieri, interventuti per una rissa fra equadoriani, a Certosa, sono stati accusati e condannati a 4 anni, per calunnia e falso. I fatti risalenti al 2011 avrebbero coinvolto 5 equadoriani che,respinte le accuse, hanno dichiarato che solo uno di loro, durante una rissa fra connazionali, avrebbe cercato di sedarla, dividendoli. L’accusa di rissa, per cui occorrono almeno tre o più persone in un unico contesto, davanti ai giudici era quindi decaduta per gli immigrati, metre i carabinieri coinvolti dovranno ricorrere in Cassazione: anche questo dunque è Natale. (fonte: http://www.ligurianotizie.it/loro-ci-difendono-dai-violenti-ma-i-magistrati-li-condannano/2016/12/20/228853/)

ll 10 ottobre scorso, a Pordenone, avevano rubato una Audi A6 nera con la quale avrebbero messo a segno una serie di furti, tra Friuli e Veneto. A fermare la banda dei tre albanesi è stato uno spiegamento di forze dell'ordine, che grazie a inseguimenti e posti di blocco, ha fatto scattare ai polsi di Lorenc (39 anni), Enis Shafloqi (22 anni) ed Elton Alia (incensurato), che però portati dal giudice, sono stati denunciati a piede libero. Secondo il procuratore non ci sarebbero stati "elementi sufficienti" per trattenere in carcere i tre albanesi, nonostante il furto dell'auto e la certezza dei carabinieri che i tre, gettatisi in un fiume per sfuggire alla cattura, avessero effettuato diversi colpi. Una decisione che ha creato notevole disappunto fra le forze dell'ordine, ma anche fra i cittadini defraudati del diritto alla propria sicurezza: evidentemente, la magia del Natale ha avuto la meglio. (fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/arrestati-folle-inseguimento-giudice-li-libera-lira-dei-1333161.html)