CONI: "I numeri dello sport giovanile in provincia di Savona"

L’indagine è stata ripresa con entusiasmo da qualche anno dall’attuale Delegato Provinciale Cav. Roberto Pizzorno.

La pubblicazione annuale “I numeri dello sport giovanile 2017” redatta con cura e competenza dallo staff tecnico provinciale coordinato dal professor Gianni Besio offre un’analisi del movimento sportivo giovanile nella nostra provincia.

L’indagine, nata molti anni fa per volontà dello storico Presidente del CONI Provinciale Lelio Speranza, è stata ripresa con entusiasmo da qualche anno dall’attuale Delegato Provinciale Cav. Roberto Pizzorno.

I dati raccolti nel 2017 dalla segreteria del CONI POINT, grazie alla collaborazione dei referenti dei centri sportivi giovanili della provincia savonese, sono stati trattati ed attraverso approfondimenti, riflessioni e confronti temporali è stato possibile esaminare analiticamente lo stato di salute dello sport giovanile savonese.

Grazie al lavoro puntiglioso dello staff tecnico si è riusciti a cogliere ed illustrare dimensioni, evoluzione e caratteristiche dei fenomeni che compongono la realtà sportiva provinciale nelle sue diverse articolazioni. I circa 10.000 giovani praticanti, 6000 maschi e 4000 femmine, sono distribuiti in 126 centri di avviamento allo sport: il trend è in crescita sia per il numero di praticanti che di società, con 15 nuove aperture.

Sempre Pizzorno: «Alle società sportive il compito di approfondire con gli esperti del settore le cause della rilevata percentuale di abbandono sportivo (drop out) purtroppo precoce come da tendenza nazionale, e di studiare modifiche nell’offerta sportiva in modo da ridurre la perdita di interesse dei nostri giovani. Compito del CONI POINT e della SCUOLA REGIONALE DELLO SPORT sarà quello di organizzare incontri formativi per tecnici e dirigenti sportivi su questa delicata tematica, per stimolare il sistema sportivo a rinnovarsi rispetto all’attuale avviamento alla pratica agonistica che risulta ora stressante e poco attraente».

c.s.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.