Per il 41 Rally 1000 Miglia sono giorni di vigilia

L'evento, perla "moderna" dell'Automobile Club Brescia, e il secondo round del Campionato Italiano WRC dell'ACI Sport, in programma a Salò nei giorni di venerdÏ 26 e sabato 27 maggio.

Salò (BS). Quelli che stiamo vivendo, sono giorni con il Motorsport targato Automobile Club Brescia al centro della scena.

La Mille Miglia storica oggi celebra il novantesimo anniversario della sua fantastica leggenda di "museo dell'automobile viaggiante, unico al mondo" e la bandiera a scacchi sull'evento, di domenica 21 maggio, passerĂ  idealmente il testimone al Rally 1000 Miglia.

Sono giorni questi, da sbornia di adrenalina sportiva, un pieno d'emozioni vere e tutte da vivere in prima persona. Se la Mille Miglia è l'evento "cult" dell'automobilismo storico mondiale, il Rally 1000 Miglia è la perla moderna dell'Ente bresciano di via Enzo Ferrari che, da lunedÏ 22, entrerà nella sua fase piÚ attesa dello svolgimento.

I campioni dei rally di oggi, prenderanno il posto dei Top Driver di regolaritĂ , le fantasmagoriche World Rally Car coloreranno le piazze della provincia e le strade attorno al Lago di Garda e della Valle Sabbia.

È un evento tutto nuovo, la 41esima edizione del Rally 1000 Miglia. Una nuova sfida per gli appassionati e professionali organizzatori dell'Automobile Club Brescia.

Tutto si conosce del layout 2017, con in bella evidenza il nuovo accordo con l'Amministrazione comunale di Salò, che sarà riproposto per i prossimi due anni, una joint che darà vita a nuove sinergie organizzative e nuovi risvolti di promozione turistica e d'immagine.

Atteso dai rallisti bresciani come appuntamento irrinunciabile, quest'anno il Rally 1000 Miglia si muoverà da Salò, precisamente da Lungolago Zanardelli dove sarà allestita la zona di partenza e d'arrivo ed organizzate le relative cerimonie di presentazione dei concorrenti, quindi di premiazione dei vincitori dei protagonisti della gara.

La gara sarà evento rallistico di grande risonanza. Valido quale seconda prova del Campionato Italiano WRC, il Rally 1000 Miglia sta raccogliendo un alto numero di adesioni, molti i campioni hanno annunciato la loro presenza ed i rallisti bresciani sono in grande evidenza. Su tutti spicca il nome di Stefano Albertini, il pilota di Vestone che è riuscito a confezionarsi una stagione ad altissimo livello, iniziata con la perentoria affermazione al recente Rallye Elba che ha conseguito in coppia con Danilo Fappani, esperto e vincente co-driver bresciano, con cui forma equipaggio sulla Ford Fiesta WRC. Alla prima della serie Tricolore, corsa sulle strade napoleoniche, s'è messo in evidenza il bresciano "Pedro" in coppia con il toscano Emanuele Baldaccini, che sulla Hyundai i20 Wrc sarà certo protagonista sulle strade del Rally 1000 Miglia.

C'è ancora attesa sulla presenza di Luca Pedersoli, il bresciano vincitore dell'edizione dello scorso anno è annunciato al volante della Citroen C4 Wrc. Dopo "Pedro", un altro campione italiano dei rally storici, Nicholas Montini, debutta al "1000 Miglia" con una Renault Clio Super 1600. Certa è data la presenza del campione in carica, il veneto Marco Signor con una Ford Fiesta Wrc, mentre il comasco Paolo Porro sarà i gara con la usuale Ford Focus Wrc. Sono annunciati lo svizzero Stefano Baccega, con l'ennesima Ford Fiesta Wrc e Giuseppe Testa, il molisano già campione italiano che dirotta le proprie ambizioni d'affermazione dal CIR al CI WRC, sempre con una Ford Fiesta Wrc. Ma questi nomi, non sono i soli che compariranno in quello che par stia diventando un lungo Elenco Iscritti e di elevatissima qualità.

La manifestazione si snoderà essenzialmente tra Salò, sede di partenza ed arrivo, e la frazione Cunettone, dove nei piazzali del centro commerciale sarà allestito il Parco Assistenza e troveranno sede anche la Direzione Gara - presso Volontari del Garda, struttura operativa della Protezione Civile - e la Sala Stampa - presso il mobilificio Musesti Arreda -.

La gara s'articola su dieci prove speciali, ricavate dalla ripetizione di quattro differenti tratti cronometrati in linea, che segnano il ritorno su frazioni storiche ed attese dagli appassionati del Rally 1000 Miglia: "Conventino" da nove chilometri e con il mitico passaggio al Vittoriale, "Provaglio Val Sabbia" dai classici otto chilometri e sessanta di sviluppo chilometrico, poi la impegnativa "Cavallino" nella versione da sedici chilometri, quindi la "Livemmo" che si presenta in versione modificata rispetto la tradizione e dal chilometraggio pari a diciotto chilometri, ovvero la piÚ lunga delle quattro. Un percorso lungo nel suo sviluppo complessivo a rasentare limite del regolamento per la serie Tricolore "WRC", al quale s'aggiunge anche la prova spettacolo al South Garda Karting di Lonato, da poco piÚ di tre chilometri di lunghezza che i concorrenti affronteranno subito dopo la partenza di venerdÏ sera. L'arrivo del 41. Rally 1000 Miglia, è previsto alle 18.30 di sabato 27 maggio, con la cerimonia d'arrivo e le premiazioni sul palco, allestito in Lungolago Zanardelli.

Tutte le informazioni, sono reperibili su www.rally1000miglia.it, il sito ufficiale della gara. Oppure sulla pagina ufficiale di Facebook: Rally 1000 Miglia

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.