Genova: sotto sequestro per falsi d’autore, chiude in anticipo la mostra su Modigliani

Il motivo è da ricercarsi nella denuncia di un critico d’arte toscano che ha sollevato la questione di alcuni falsi presenti nella mostra.

Con questo caldo una doccia fredda ci può star bene. Certo non sarà gradita dai tanti appassionati d’arte che, anche attraverso agenzie di viaggio, avevano pensato di trascorrere il fine settimana non ad abbronzarsi in spiaggia ma a Palazzo Ducale a Genova dove era in programma la Mostra su Modigliani che ha attirato oltre centomila visitatori. Era è la parola giusta perché questa mattina gli organizzatori hanno deciso di chiudere l’importante evento, ripreso anche dalle televisioni americane, con tre giorni d’anticipo.

Il motivo è da ricercarsi nella denuncia di un critico d’arte toscano che ha sollevato la questione di alcuni falsi presenti nella mostra, portando una denuncia in Procura. La stessa Procura ha deciso di mettere sotto sequestro i quadri indicati, nominando come perito proprio lo stesso critico d’arte che ha lanciato le accuse.

A seguito di questo gli organizzatori hanno deciso, questa mattina intorno alle 9, la chiusura anticipata della mostra, con tante scuse, sperando che siano sufficienti, ai tanti visitatori.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.