Liguria: conto alla rovescia per il voto amministrativo

Una delle città sulle quali si concentreranno i media è Genova, da sempre considerata un laboratorio politico nazionale.

Manca meno di un mese all’appuntamento elettorale che coinvolgerà più di quindici milioni di cittadini chiamati a rinnovare amministrazioni comunali e provinciali. Un test che, come accade sempre in Italia, avrà ripercussioni nella politica italiana ed in modo particolare sul Governo presieduto da Gentiloni.

Una delle città sulle quali si concentreranno i media è Genova, da sempre considerata un laboratorio politico nazionale.

A livello provinciale i riflettori sono puntati soprattutto su Cairo e Borghetto dove non sono poco le notizie da prendere in considerazione. Iniziamo dal centro valbormidese dove Fulvio Briano sta concludendo il secondo mandato. Il PD schiera il capogruppo (ed anche segretario cittadino) Matteo Pennino che avrà come principale avversario Paolo Lambertini a capo di una lista di centro-destra. Secondo gli analisti la competizione elettorale si giocherà soprattutto a Ferrania, da sempre collocata a sinistra. Il centrodestra può contare anche su Fabrizio Ghione. Altra lista da seguire con attenzione è quella di Giovanni Ligorio che ha un orientamento ambientalista e dove sono confluiti anche simpatizzanti dei Cinque Stelle che sono assenti nella competizione valbormidese.

A Borghetto si presenta candidato per il centrodestra Giancarlo Canepa che conta sull’appoggio della Lega Nord e di Forza Italia. Il centrosinistra propone Giancarlo Maritano, medico di famiglia, che conta soprattutto sull’appoggio del PD. Terzo candidato è Pier Paolo Villa, ex leghista.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.