Albenga piange la scomparsa di Giuseppe Pelosi

Il ricordo del sindaco Giorgio Cangiano e Antonello Tabbò

  • Guglielmo Olivero
  • 1 min e 36 sec (241 parole)
  • Cronaca
  • lutto

Albenga. La notizia, arrivata in prima mattinata, ha colpito tutta la città, tanto era l’affetto che legava molti ingauni a Giuseppe Pelosi, scomparso nella notte.

Pelosi era una delle persone più note di Albenga, sia per la lunga militanza in politica nelle file dell’allora Democrazia Cristiana ma soprattutto nel mondo scolastico dove ha iniziato la sua carriera (ma anche la grande passione per l’istruzione) come insegnante elementare.

Era una persona disponibilissima e molto sensibile come ricorda il sindaco Giorgio Cangiano: "È una profonda perdita per la città ed anche mia personale. Ricordo tutte le volte che ci incontravamo e parlavamo di tante cose. Nel mondo scolastico ha rappresentato un esempio, come del resto nella politica. Perdiamo un uomo di grande valore".

Il ricordo dell'ex sindaco Antonello Tabbò: "Questa notizia mi lascia sconvolto e senza parole. "Peppino" è sempre stata una persona di una capacità incredibile e molto sensibile sia nel lavoro che come uomo politico. È stato assessore durante la mia amministrazione ed abbiamo sempre avuto un dialogo e un rapporto pacato e molto stretto. Io ho avuto la fortuna di conoscerlo sia come amico che come politico, aveva la capacità di intuire le situazioni e le problematiche e le doti per poter trovare sempre una soluzione. Credo che il nostro "Peppino" mancherà profondamente a tutta la città".

La redazione di Mediagold pone le più sentite condoglianze alla collega Federica, per la grave perdita.

Soave ti sia la terra, caro Giuseppe.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponbibile un modulo dedicato.